Scegli la lingua

News e aggiornamenti

Potete richiedere direttamente a me una copia con dedica di "Oltre l'evidenza - racconti di vita gay" contattandomi all'email raccontidivitagay@hotmail.it Oppure compralo su IBS

Compra su Amazon l'edizione 2014 di "Io: nella gioia e nel dolore - Diario di un ragazzo in crescita"

Italian Gay Blogger Award '14 - Le interviste ai vincitori: Gayburg, JHP, Il mondo espanso dei romanzi gay, Centochilidicaos


venerdì 18 gennaio 2013

Altri Mondi: G&T - Intervista a Francesco D'Alessio e Matteo Rocchi



Lo scorso dicembre ha debuttato sull'etere una nuova web serie dal titolo G&T che racconta la storia di Giulio e Tommaso, due amici diversi fra loro anche nei gusti sessuali. La serie, che già a poche ore dal suo debutto è stata vista da un vasto pubblico, è scritta da Lorenzo Li Calzi, Gabriele Pellegrino e Francesco D’Alessio e Matteo Rocchi che sono anche i registi e i protagonisti della serie (che da martedì scorso potete seguire anche su Il mondo espanso del cinema gay). Io li ho intervistati e, dopo il salto, ecco cosa mi hanno detto.
 
http://685143.spreadshirt.it/



Altri Mondi
G&T - Intervista a 
Francesco D'Alessio e Matteo Rocchi



G&T è una serie che racconta le vicende di due amici, uno gay e l’altro etero, che dopo una notte “brava” si perdono di vista per poi ritrovarsi a distanza di anni. Come nasce l’idea e cosa vi ha spinto a trasformarla in una web serie?
Nella foto: Francesco D'Alessio e Matteo Rocchi
Da più di dieci anni il nostro gruppo lavora in ambito sia teatrale che televisivo e in questo periodo abbiamo spesso affrontato la tematica gay sotto vari punti di vista, sia sotto l’aspetto prettamente della commedia, sia con toni più drammatici; in G&T vengono affrontate le difficoltà personali dei protagonisti passando dai momenti più spensierati della commedia, tipici della loro giovane età, a toni più riflessivi.
 La serie nasce sicuramente da storie autobiografiche degli autori con degli spunti sulle vite delle persone che ci circondano e romanzando un po’ le stesse. E inoltre dal desiderio di mostrare a un pubblico variegato come quello del web, i sentimenti e le dinamiche di due amici che scoprono di amarsi.



Oltre a essere gli attori protagonisti, siete anche autori e registi della serie. Quale è stato il ruolo più difficile da ricoprire?

Nella foto: La locandina
Una delle difficoltà più grandi sta proprio nella coesistenza dei ruoli nello stesso momento. Una delle fasi più complicate da gestire è comunque la parte produttiva: organizzare le giornate di ripresa con i pochi mezzi a disposizione (soprattutto essendo una serie autoprodotta) è molto complesso. Ci auguriamo che chi vedrà la serie tenga conto anche di questo. Ad ogni modo, essere in 2 a gestire il tutto aiuta poiché dove uno era stanco e senza forze, arrivava subito l'altro in aiuto; e poi un grazie particolare va a tutta la troupe che ha davvero lavorato senza sosta per quasi 3 mesi.


Negli ultimi tempi le web series stanno spopolando sulla rete. Da cosa dipende, secondo voi, il successo di tale fenomeno?

Nella foto: Una scena della serie
Ormai la direzione è quella della rete: in molti si affidano a questo strumento per condividere tutto e sicuramente chi ha qualcosa da raccontare ha più facilità poiché internet è un mezzo di comunicazione libero e si ha più facilità nell'arrivare subito a tutti.


In G&T affrontate il tema dell’omosessualità, un argomento che ancora oggi fa molto discutere sia per la mancanza di leggi atte a tutelare la comunità LGBTQ sia perché ancora v’è molto pregiudizio. Pensate che serie come la vostra possano far aprire gli occhi su questo tema a chi ancora ci vede del marcio?

Nella foto: Una scena del backstage
Purtroppo l'omosessualità in Italia è ancora un argomento che scotta, e trovo deplorevole che non esista una legge che tuteli la comunità Lgbt. Siamo davvero indietro rispetto ad altri Paesi europei e secondo me bisognerà lavorarci ancora molto poiché ormai la discriminazione è radicata in molti italiani. Sicuramente un progetto come “G&T” più che aiutare chi discrimina (per quelli non ci sono speranze) può aiutare molti ragazzi che hanno paura ad uscire allo scoperto, se non altro per far capir loro che non sono soli. 


La serie ha un’interessante colonna sonora curata dal gruppo Progetto Luna. Come nasce la collaborazione?

Nella foto: Una scena della serie
Siamo amici con i Progetto Luna da molto tempo: quando abbiamo parlato con loro della serie erano felici di poter collaborare con noi: le loro musiche si sposano perfettamente con la nostra serie. Anche se i Progetto Luna ricoprono un ruolo molto forte nella colonna sonora di G&T, non sono gli unici: abbiamo chiesto a molti gruppi emergenti di darci una mano e sono arrivate moltissime risposte; all'interno della serie ci sono (e ci saranno) canzoni anche di Simona Lodin, Valerio Urti e del gruppo F.F.F. Flashback From Future, per citarne alcuni. Tutti preziosissimi artisti emergenti del panorama musicale torinese. 

Cosa sperate di trasmettere con il vostro lavoro?
Ci auguriamo possa arrivare a tutti e speriamo di far capire che la nostra è una serie fresca e senza pregiudizi. Non pretendiamo di fare la morale a nessuno, stiamo semplicemente raccontando una storia: una storia che ha per protagoniste 2 persone che vogliono amarsi. E ripeto, persone.

Rubrica: Francesco Sansone
Grafica: Giovanni Trapani 



Nessun commento:

Posta un commento